Un granello di sabbia

Ti prodighi a cucire il tuo castello di sabbia.
Un impegno di anni.
Anni di progetti maestosi.
Anni di finestre in mostra.
Cucite di punto in punto.
Vetri di fili di sabbia.
E di portoni e di Ponti levatoi e di torri cuciti al buio, all’ombra della notte.
Mostri al buio cuciture di bianco coperte da un manto nero.
Non prevedi soffio di vento.
Arriva.
Spazza il castello.
Lascia la sabbia nuda a contare i granelli nel vento.
In mano un granello di sabbia.
Il mio castello

Lucia Firinu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...