2. Gli Spazi e il luogo sicuro -strategie per creare nuove routine nei tempi del coronavirus-

Se consideriamo lo spazio il luogo di cui disponiamo quando collochiamo o posizioniamo noi stessi, possiamo dire che il nostro spazio cambia a seconda di dove ci troviamo. La sensazione che ciascuno di noi può provare quando si trova in uno spazio aperto è sicuramente differente da quella che prova quando è in ascensore. La gran parte di noi è abituata ad abitare, nel corso di una stessa giornata, diversi spazi e ciascuno spazio può avere caratteristiche diverse dagli altri.

Negli ultimi giorni tutti noi abbiamo dovuto fare i conti con lo spazio ristretto delle nostre dimore, dentro le quali, per quanto possano risultare confortevoli, non siamo abituati a passare troppo tempo. Poiché per un pò la nostra dimora costituirà il micromondo che dovremo condividere con tutte le persone con cui abitiamo, risulta necessario riorganizzare gli spazi in modo tale da renderli il più funzionali possibile per affrontare questo periodo.

  1. Innanzitutto può essere utile organizzare spazi comuni e spazi personali; anche se questi diversi spazi esistono già può essere utile ridefinirli in modo tale da inserire nel contesto domestico anche spazi che prima non erano necessari.  Potete, per esempio, scegliere uno spazio in cui creare una zona fitness, uno per rilassarvi etc.
  2. Può essere utile considerare le zone più luminose della casa come zone strategiche. Io, per esempio, ho spostato tutte le scrivanie e i tavoli che ho in casa e li ho messi vicino alle finestre. Davanti a una finestra ho posizionato un bel divano. Ho notato che questo semplice accorgimento mi fa stare meglio e mi mette di buon umore.
  3. Potete allestire uno spazio da dedicare al giardinaggio che, se avete bambini, potete progettare insieme a loro. Se vivete in appartamento potete comunque creare un piccolo giardino interno. Vi basterà ordinare da un sito on line dei bulbi o dei semi, dei piccoli vasetti e un pò di terra che vi arriveranno direttamente a casa senza bisogno che vi spostiate. Se vivete con bambini potrete piantare i semi e i bulbi insieme a loro e affidare a loro il compito di prendersene cura annaffiandoli. Sarà un compito  bello ed emozionante sia per voi che per loro, perchè vi consentirà di sentirvi parte attiva nel favorire l’arrivo della primavera e presto vi ritroverete con un pò di primavera in casa.
  4. A voi adulti suggerisco il Posto Sicuro: scegliete un posto particolarmente confortevole della casa che costituisca per voi il posto sicuro, ossia il posto in cui potete rilassarvi, ascoltare della musica, leggere un libro, una poesia. Un posto che vi consenta di distendervi e di rilassarvi. Di sentirvi liberi.
  5. Ai bambini do un suggerimento speciale rispetto al Posto Sicuro. Mi raccomando genitori, fatte il possibile per far svolgere questo compito ai vostri bambini. Per loro può essere un esercizio importante in questo momento. Fornite ai bambini cuscini, tappeti, scatole e altre cose che avete in casa e chiedetegli di scegliere un punto della casa che gli piace particolarmente e in cui può costruire il suo rifugio segreto. Se avete più di un figlio fatte in modo che ciascuno costruisca il proprio rifugio. Poi dite al bambino che, ogni volta che sente il bisogno di recuperare energie o di stare solo o di sentirsi sicuro, può andare nel suo rifugio. Ditegli anche che nessuno può entrare nel suo rifugio senza il suo permesso. E’ importante che gli diciate che se ha bisogno di qualcuno di cui si fida ( mamma, papà, fratello o altra persona che in questo momento abita con lui), può farlo entrare con lui nel proprio rifugio per fare insieme delle cose che possano farlo sentire meglio: per esempio abbracciarsi, accarezzarsi, cantare una canzone, rilassarsi. E’ importante che stabiliate la regola che dentro il rifugio non è concesso discutere ne litigare, solo respirare e fare esercizi di rilassamento, se per esempio si è agitati o nervosi o tristi. E’importante che diciate al bambino che può andare nel suo rifugio quando ne ha bisogno, per esempio anche quando  si sente agitato, in modo da rilassarsi da solo o con la persona che desidera avere accanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...