Luci e Ombre

Alla nascita
qualcuno gli raccontò
che
non sarebbe mai stato completamente solo:
Lui era stato dotato di una sua ombra.
Gli dissero che la sua ombra
lo avrebbe accompagnato ovunque.
Lui si spaventò e si rifiutò di guardarla.
Cercò un modo per sbarazzarsi di lei.
Si allenò a fuggire intrattenendo corse forsennate verso mete improbabili.
Le intrattenne.
Ma, ogni sforzo, risultò inutile.
Lei,
la sua ombra,
riusciva perennemente a inseguirlo fino al traguardo.
Allora
imparò voli pindarici da fare a occhi chiusi,
senza guardare.
Volò.
La sua ombra ripeté con lui lo stesso identico volo.
Lui non demorse.
Escogitò di seminarla vagando nel buio della notte.
Scrutò gli spazi più bui dell’universo.
Ma,
ahimè,
scoprì che ogni spazio era popolato almeno da una stella
disposta a fare luce alla sua ombra.
A quel punto si arrese.
Fu in quel momento che guardò la sua ombra:
scoprì che gli assomigliava.

Lucia Firinu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...